MAIL ART-BRAIN CELL-FRACTAL
RYOSUKE COHEN

RYOSUKE COHEN

Please select your language.

Deutsch

English

Japanese
FRACTAL PORTRAIT PROJECT 2001/2002
FRACTAL PORTRAIT PROJECT 2003/2004

FRACTAL PORTRAIT PROJECT 2005/2006/2007
FRACTAL PORTRAIT PROJECT 2008/2009/2010

 

 


    Quindici anni fa ricevetti per posta uno scarabeo da RUGGERO MAGGI, Italia, al posto di un bel maggiolino o una farfalla dalle ali meravigliose. L'insetto era sporco, in una busta trasparente. Ancora oggi ricordo il giorno successivo, quando parlai con BYRON BLACK fino a tarda notte della forza artistica della concezione di MAGGI, ispirata da AMAZON. BLACK in quei giorni realizzava un video in una scuola d'arte giapponese e mi diede lo spunto per cambiare lo “spelling” del mio nome dal giapponese KOUEN in COHEN come in ebraico; io sono giapponese e sono nato a Osaka nel 1948.
     In Amazzonia, nel Sud America, vivono molte specie di esseri viventi, dipendenti gli uni dagli altri, come le formiche, piccoli insetti che si nascondono sotto foglie cadute, felci e licheni parassitici su larghi tronchi, funghi che crescono sul legno marcio, insieme a grandi alberi, animali e uccelli. Tutti loro nell'insieme creano la foresta tropicale. Peraltro l'essere umano ha imparato, col tempo, a riconoscere le cose utili da quelle inutili. Distinguiamo i grossi tronchi utili per costruire le case da quelli troppo sottili; facciamo una differenza tra le specie commestibili e quelle che non lo sono; facciamo una differenza tra uccelli e pesci addomesticabili e selvatici. La nostra abitudine a stabilire delle differenze ha causato l'estinzione di un gran numero di specie animali che sono per loro natura essenziali nell'ecosistema dell'Amazzonia. Questa nostra cattiva inclinazione e oggigiorno al centro del problema, e sappiamo che questo non riguarda solo l'Amazzonia ma tutto il pianeta. La stessa abitudine a fare delle differenze anche qui in Giappone ha creato terribili alluvioni nella stagione dei tifoni. Enormi quantitativi d'acqua cadono su cedri e “hinoki” piantati artificialmente e i fiumi escono dagli argini. Questo ha portato alla tendenza a deficienze nel nostro sistema immunitario. Siamo noi che abbiamo creato queste deficienze: abbiamo piantato solo conifere e il nostro modo di vivere e troppo pulito. Addirittura alcuni medici arrivano a pretendere di introdurre nel nostro corpo dei parassiti per riottenerne l'immunita.
     Abbiamo modificato il nostro modo di vivere gia ricco e confortevole pretendendo molte cose che prima non ci saremmo neanche sognati. Di conseguenza stiamo perdendo - se non abbiamo gia perso- molte cose che erano state l'essenza della nostra vita ricca e confortevole. Adesso siamo circondati da problemi sociali, come la delinquenza giovanile, e la discriminazione di minoranze nazionali, oltre ai problemi ecologici. E il mondo dell'arte non e un'eccezione: anche in questo campo le persone seguono la stessa inclinazione appena citata. Esse hanno allontanato da gallerie ed esposizioni d'arte artisti deboli finanziariamente. Hanno anche deformato il senso artistico dei bambini a scuola, attraverso un sistema scolastico rigido, sebbene la loro sensibilita artistica non valga molto. Queste persone hanno dato troppa importanza ai valori europei e americani perfino nella critica delle opere d'arte. Negli ultimi cento anni il pianeta ha perso la meta del suo legno nello sviluppo dei grandi cambiamenti. Adesso ci troviamo ad affrontare problemi su scala globale come le piogge acide, il buco nell'ozono, gli effetti del riscaldamento ecc. E' in questo momento che l' opera d'arte di RUGGERO MAGGI AMAZON ci esorta a ricominciare a ricostruire la nostra arte reale e insiste che e adesso il momento di cominciare.

BACK TO TOP

    Nella MAIL ART la rete si espande da A a B, da B a C, da C a D, da D ad A, da C ad A e cosi via. Non e una comunicazione da pari a pari. Non solo, si possono creare degli effetti di collages con le mail che si ricevono e si rispediscono, o si possono mettere le idee degli altri nelle nostre proprie mail. E' come un corpo unico con una costruzione cerebrale fatta di un gran numero di cellule nervose strutturate e complesse, sistemate in un ordine non lineare. Ecco perche ho definito questo tipo di arte “BRAIN CELL” (cellule del cervello), e ho reclutato nuovi sostenitori dal giugno 1985. Oggi siamo piu di 5000 persone di 80 paesi e le reclute sono aumentate di 442 dal marzo 1999.
     Ho scelto la nuova parola COPY LEFT, che significa libero da copy right, l'ho stampata su buste che ho spedito in giro per il mondo. Come ho fatto io, nel mondo della MAIL ART si possono usare timbri di altri artisti, adesivi e francobolli, e inoltre si possono diffondere le proprie idee altrimenti soppresse dai mass media. Inoltre c'e il divertimento di modificare i pezzi degli altri, farne dei collages e mandarli ad altri artisti. In questo modo le opere di MAIL ART cambiano spesso la loro apparenza e contenuti in un modo inimmaginabile, che nessun singolo artista potrebbe creare.

ANDREJ TISMA e NENAD BOGDANOVICmi hanno mandato dalla Yugoslavia il timbro del NO-ISM. NO-ISM si riferisce al fatto che nel mondo della MAIL ART non esiste una unica ideologia. “No” significa CERVELLO in giapponese. Io, ambiguamente, uso “No” col significato di “non-esistente” e “cervello.” Ho mandato timbri NO-ISM in tutto il mondo. Allo stesso modo ricevo ogni giorno ogni tipo di materiale, come cartoline, collages, disegni, immagini di computer grafica, cataloghi, foto, cassette per posta, via e-mail e Internet. Questo mi da un'apertura degli orizzonti spettacolare e mostra in modo travolgente la quantita di idee ed espressioni possibili. Io percio ritengo che nell'enorme mondo della MAIL ART ogni tipo di “ismo” sia mescolato come in un grande caos. Non c'e da stupirsi se nessuna ideologia ben solida riesce a sopravvivere o a prevalere.
     Come una volta ha detto RAY JOHNSON la MAIL ART non e un unico movimento artistico ma piuttosto un grande movimento che ci dice che noi possiamo prendere coscienza di noi stessi.

    Molti artisti, di fatto, sono in linea con il concetto di TOURISM, dello svizzero H.R.FRICKER. Ho avuto l'occasione di fare dei viaggi e di stringere amicizia con molti mail artists quando ho visitato l'Europa (1987), il Nord America (1989) e di nuovo l'Europa (1990). Allora ho potuto percepire lo spirito della MAIL ART e la pluralita delle situazioni che esistono. E' stata un' esperienza molto diversa, mentre a casa mi occupavo di fare opere d'arte, e dipendevo molto dal mio contatto con altri artisti. Alcuni di loro avevano un modo di vivere molto naturale, altri erano molto sensibili al problema della pace nel mondo. E tra loro ce n'erano alcuni pronti a realizzare le loro opere d'arte al massimo delle loro capacita. Nessuno di loro era esente da problemi finanziari e politici, ma superavano i problemi e avevano un atteggiamento molto positivo. Ho trovato il loro comportamento veramente diverso da quello di noi giapponesi.
     I tedeschi ANGELA e PETER hanno realizzato il concetto di TOURISM in modo globale, e mi hanno mandato posta da tutto il mondo. Credo che le loro esperienze possano essere lontane dalla nostra immaginazione e rivelarci il futuro e dirci il senso dell'arte.

    Ho spedito mail dal 1997 col concetto di FRACTAL (FRATTALE) in aggiunta a quella dell'usuale BRAIN CELL. FRACTAL e una parola con figure simili fra loro ed e stata utilizzata dal matematico francese B. MANDELBROT all'Istituto Watson IBM.
     Picasso sono stati influenzati dalle Cezanne e sculture africane, van Gogh da Hokusai e Hiroshige, Pollock da Dali e Miro, cosi noi siamo influenzati da numerosi artisti e mail artists. Inutile dire che io sono pienamente influenzato da alcuni mail artists, dai DADAISTI e da FLUXUS. Sono stato insegnante per 25 anni in una scuola per ragazzi. Ultimamente sono coinvolto nell'istruzione di bambini con problemi fisici, e sono stato molto influenzato da loro. Dentro di me esistono molte parti frammentate e mescolate di quegli artisti e bambini. Questi frammenti non si escludono a vicenda come le spine di un cactus, ma tendono verso l'alto. Questo mondo interiore mi da la sensazione reale che sto condividendo molti di questi frammenti con altri artisti, le relazioni personali libere-dal-copyright trasformano le opere d'arte di altri artisti, e la liberta rappresentata nella parola COPY LEFT non e legata ad alcuna ideologia, e insomma il NO-ISM.
     Quello che penso, facendo ogni giorno opere di MAIL ART, e che la MAIL ART sia un mezzo dinamico. Per esprimermi meglio dovrei dire che “la MAIL ART e dinamismo.” Poiche si puo essere piu di un singolo individuo, liberi di creare opere d'arte con una nuova mente, essendo frammenti dell'intera rete e condividendo frammenti di molti altri artisti.

Translated by Carolina zanelli


Ryosuke Cohen c/o Brain Cell
3-76-1-A-613 Yagumokitacho Moriguchi City Osaka 570 Japan
TEL&FAX ++81.6.6991.1507
E-mail : braincell@k6.dion.ne.jp


BACK TO TOP
Google
[ Yahoo! ] options
CONTACT